Felicità sul lavoro: le 5 regole d’oro

Pubblicato 20 marzo, 2018 · 3 min. lettura

Un ambiente di lavoro sereno ed entusiasta si riflette positivamente sulla performance degli impiegati e sulla percezione interna ed esterna della tua azienda. Secondo l’Università di Warwick, infatti, un lavoratore felice guadagna il 12% in produttività. Nel giorno in cui in tutto il mondo si celebra la felicità, ecco 5 spunti per rendere la tua azienda un posto (più) felice tutto l’anno:

 

Accogli colleghi e dipendenti con un bel sorriso

Un recente studio dell’American Psychological Association ha evidenziato quanto alla base delle felicità ci sia il contatto con gli altri, non necessariamente quelli che già conosciamo. Sottolinea la ricorrenza del giorno più felice dell’anno salutando non solo i colleghi, ma anche gli addetti alla reception, gli stagisti e tutti i dipendenti dell’azienda che incroci con un bel buongiorno accompagnato da un sorriso aperto e cordiale.

 

felicita lavoro

 

Premia gli sforzi dei tuoi colleghi

Dare un feedback a candidati e neoassunti è importante. E lo è ancora di più riconoscere gli sforzi dei dipendenti. Ritagliati qualche minuto per complimentarti con loro. Basta un semplice “grazie per l’ottimo lavoro che stai facendo”. Se invece un dipendente è in difficoltà, dedicagli qualche minuto della tua giornata per capire le ragioni del suo malessere.

 

Porta la gentilezza sul posto di lavoro

I gesti gentili inattesi hanno una doppia valenza. Secondo la Harvard Business School infatti sono “acceleratori” di felicità e buonumore non solo per chi li riceve, ma anche per chi li compie. Se incontri un tuo dipendente mentre stai entrando in azienda, offrigli un caffè, oppure dai una mano al collega per finire un progetto o aiuta lo stagista che ha l’ansia del primo giorno di lavoro a sdrammatizzare la situazione. Siete parte della stessa squadra e ogni giorno è un’ottima occasione per evidenziarlo, anche con un piccolo gesto.

 

La consuetudine e la routine possono incidere negativamente sulla positività del clima in azienda Condividi il Tweet

 

Organizza un piccolo “evento felice” per colleghi e dipendenti

La consuetudine e la routine possono incidere negativamente sulla positività del clima in azienda. Spezza la monotonia della vita d’ufficio con un momento gradevole. Basta un coffee-break che coinvolga l’intero organico aziendale, un aperitivo o una pizza dopo il lavoro. Servirà non solo a scacciare la noia, ma anche a sottolineare il piacere di lavorare in un ambiente dove si sta bene insieme.

 

Anche attraverso il tuo lavoro e la tua azienda puoi rendere il mondo un posto migliore


Lo dice, ancora una volta, Harvard: donare e sostenere una causa sociale o umana ha un legame diretto con il nostro star bene. E ogni giorno può essere l’occasione buona per dare un valore tangibile alla Giornata Mondiale della Felicità, anche in azienda e anche nel quotidiano del tuo lavoro con un’attività di Corporate Social Responsibility. Basta una semplice colletta: è un evento inclusivo finalizzato a un nobile obiettivo. A tutti noi piace essere parte di un team che è capace di creare valore anche oltre le porte dell’azienda.

Concludendo, la felicità è contagiosa come una risata. Innesca un circolo virtuoso che si estenda ben oltre le 24 ore della ricorrenza. In molte aziende, per esempio, sta comparendo una nuova figura professionale: quella del Manager della Felicità, specificamente formata per lavorare sul benessere del personale. Segno di una ormai diffusa cultura che riconosce la forza motivazionale che un ambiente di lavoro sereno ed entusiasta esercita sui dipendenti.

 

Potrebbe interessarti anche…

Il lavoro per i Millennial? Questione di valori!